Chi Siamo
Nel 2009, in ossequio a direttive regionali tese a valorizzare le piccole medie attività commerciali dei centri cittadini, viene costituito il Distretto Urbano del Commercio di Varese che opera attraverso l’Associazione IN VARESE. - CONTINUA -

Chi Siamo

Nel 2009, in ossequio a direttive regionali tese a valorizzare le piccole medie attività commerciali dei centri cittadini, viene costituito il Distretto Urbano del Commercio di Varese che opera attraverso l’Associazione IN VARESE. All’Associazione partecipano il Comune di Varese, UNIASCOM Unione Associazione Commercianti della Provincia di Varese, Confesercenti Varese e le altre principali Associazioni di categoria cittadine. L’Associazione opera per lo sviluppo di azioni di marketing funzionali alla valorizzazione degli operatori commerciali presenti nell’area distrettuale coincidente con il centro cittadino e di interventi integrati e di sistema dedicati alla clientela del Distretto. In occasione di eventi e manifestazioni organizzate sul territorio, svolge attività finalizzate alla promozione delle realtà commerciali e degli esercizi pubblici cittadini ed a favorire l’incoming di flussi turistici fornendo servizi di informazione, anche con moderne soluzioni tecnologiche . Intende porre inoltre attenzione ad un miglioramento dell’estetica e del decoro degli spazi destinati al commercio, al sistema di governo dei flussi di accesso alle zone del Distretto, nonché ad interventi a favore della sicurezza.

Info
Distretto del Commercio InVarese
Via Sacco, 5
21100 Varese (VA)
Tel.: 0331234567
Fax: 0331234567
Email: info@varesesmartcity.com
Scrivici
ITA ENG @
PALAZZO E GIARDINI ESTENSI

via Sacco 5, 21100 Varese

Nella seconda metà del '700, Francesco III d'Este, duca di Modena e Governatore della Lombarda Austriaca, si reca a Varese e rimane letteralmente rapito dalla sua bellezza. Decide dunque di chiederla in feudo a Maria Teresa d'Austria. Una volta esaudito il desiderio, il duca acquista la villa da Tommaso Orrigoni e affida il suo restauro all'architetto Giuseppe Antonio Bianchi con l'intento di trasformare la villa in palazzo di corte. Per la trasformazione si rivela però necessaria la demolizione di parte delle case esistenti e la razionalizzazione degli spazi. L'architetto Bianchi si occupa della realizzazione del giardino all'italiana, tra i più belli della Lombardia: è caratterizzato da un impianto prospettico rigido delimitato da cespugli in bosso. Lo animano viali e aiuole. Davanti al Palazzo, una grande vasca, elemento essenziale dello sviluppo architettonico di tutto il giardino. Bolognini prende il posto di Bianchi e si occupa di sistemare i giardini e le fontane. Per ciò che attiene l'edificio si occupa di progettare le camere per il biliardo e la cappella di corte dedicata a San Giovanni Battista. Ludovico Bosellini si occupa della decorazione a finte architetture, Ronchelli realizza l'ovale centrale con Giove, Venere e Amore. Il Palazzo oggi ospita l'Amministrazione civica. 

I GIARDINI ESTENSI



http://panel.varesesmartcity.com/allegati/cosavedere/files/parchi_Estense.pdf

/ Letta 11635 Volte